Padoan, un provvedimento anticipato su Iva non serve. Misura ad hoc nella legge di bilancio 2019

“Il rialzo dell’Iva può essere evitato” con la legge di bilancio per il 2019. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, in Commissioni speciali riunite di Camera e Senato, per l’audizione sul Def.

“Il gettito atteso – ha detto Padoan – può essere sostituito da misure alternative mediante futuri interventi legislativi, per esempio con la legge di bilancio 2019”.

L’eventuale protrarsi della fase di incertezza politica in Italia potrebbe essere “potenzialmente in grado di frenare in particolare la diffusa partenza degli investimenti”.

    Padoan ha poi spiegato che “come è già avvenuto negli anni scorsi, il rialzo dell’Iva può essere evitato e il gettito atteso può essere sostituito da misure alternative mediante futuri interventi legislativi, per esempio con la legge di bilancio per il 2019”. Il ministro ha ricordato che una parte “significativa” delle clausole di salvaguardia per il 2019 è già stata disattivata con gli interventi inseriti nel dl 50 del 2017 (circa 4,4 miliardi), dal dl 148 (340 milioni) e dalla legge di bilancio 2018 (circa 6,1 mld).

“C’è una diffusa volontà, anche la mia, di disinnescare le clausole. Il modo per farlo è la Nota al Def e la legge di bilancio. Non c’è assolutamente bisogno di fare un provvedimento in precedenza a questo”.

Lascia un commento