Le proposte di ConfimpreseItalia al tavolo promosso dal Guardasigilli Bonafede su ‘Piano Giustizia Asset per la Competitività’

ConfimpreseItalia, ha partecipato al tavolo aperto al Ministero della Giustizia, con le parti sociali, dal Guardasigilli Alfonso Bonafede sul  ‘Piano Giustizia Asset per la Competitività’. All’incontro erano presenti lo stesso ministro Alfonso Bonafede, il Capo di Gabinetto, Martinello, ed il Capo dell’Ufficio Legislativo, Vitiello

Il Presidente D’Amico, nel suo intervento ha voluto  ringraziare il ministro Bonafede per il suo invito, prendendo atto, con soddisfazione del lavoro fatto ed auspicando di poter portare ai nuovi incontri, ulteriori osservazioni. Il Presidente  D’Amico ha chiesto al Guadasigilli di prendere iniziative nel brevissimo tempo finalizzate al potenziamento del Tribunale delle Imprese ed ha consegnato al ministro Bonafede un Documento con  le proposte di ConfimpreseItalia.

Nelle prossime settimane sono previsti ulteriori incontri, nei quali le proposte fatte dalle parti presenti al tavolo di concertazione, saranno oggetto di ulteriori approfondimenti. Sin da ora ConfimpreseItalia ha dato la sua piena disponibilità.

Nel corso dell’audizione hanno preso la parola per ConfimpreseItalia anche gli avvocati Federico Manna e Roberto Zappia, che erano parte della Delegazione e sono intervenuti su due punti in particolare. Il primo quello legato alla Facoltà di istruzione preventiva stragiudiziale in sede di negoziazione assistita- norme sulle quali intervenire: D.L. 132/2014 convertito in L.162/2014 e sul tentativo finale di conciliazione avanti al Giudice, all’esito della fase istruttoria- norme su cui intervenire: art. 184 c.p.c (udienza di assunzione dei mezzi di prova);  art.189c.p.c (Rimessione al collegio) e art 190c.p.c. (comparse conclusionali e memorie).

Lascia un commento