ConfimpreseItalia, un Congresso dai grandi numeri. Confermato alla Presidenza Guido D’Amico

Un Congresso dai grandi numeri, quello di ConfimpreseItalia che si è concluso a Fiuggi questa domenica. Straordinaria la partecipazione di oltre 280 delegati in rappresentanza di 80mila imprese in Italia ed all’estero. Splendida la cornice dell’hotel Ambasciatori della cittadina termale, dove si è celebrata l’assise dei 25 anni dell’ associazione datoriale. A fare gli onori di casa il Presidente uscente e rientrante Guido D’Amico, che non ha avuto rivali ed è stato confermato, per il prossimo mandato pruriennale. Insieme alla riconferma del Presidente una new entry nella carica di Segretario Generale, la dirigente dell’associazione Antonella Gobbo, che è espressione del territorio dei Castelli Romani, con una realtà associativa di primo livello. Nominato anche il Direttivo nazionale, che sarà chiamato, insieme al Presidente ed alla futura Giunta esecutiva a guidare il corso dell’Associazione nei prossimi anni. Nell’ultima giornata del Congresso ospiti di grande rilevanza. Prima dell’intervento in presenza del ministro Di Maio. Da registrare la partecipazione del parlamentare e uomo di prima fila del Pd Andrea Romano che ha rlanciato tutte le proposte fatte dal segretario Enrico Letta, su Pnrr, Quirinale e stabilità di Governo.  In sala anche il viceministro dell’Economia Laura Castelli e il parlamentare della Lega, Zicchieri. Nel corso dell’ultima giornata di Congresso l’intervento di Lapo Elkann, che ha scaldato la platea congressuale soprattutto sui temi dell’internazionalizzazione e delle eccellenze italiane che hanno trovato ampia condivisione tra i Delegati. La chiusura dell’Assemblea è stata assegnata al ministro degli Esteri, Luigi di Maio, che ha partecipato ad un Focus coordinato dalla ex ministra delle politiche agricole e forestali ed ex parlamentare e giornalista, Nunzia Di Girolamo.

Lascia un commento